madrid low cost

Madrid: cosa vedere e come risparmiare

Pochi giorni per visitare una città maestosa come Madrid? Viaggi all’insegna del risparmio? Segui questi semplici consigli!

Viaggiare low cost è possibile! Scopri come organizzarti al meglio per visitare Madrid e spendere veramente poco. Ecco i musei da visitare, i consigli su dove mangiare e i mezzi di trasporto più convenienti in questa bellissima città spagnola. Non dar fondo alle tue finanze, viaggia low cost senza rinunciare a nulla!

madrid low cost

Visita Madrid low cost, è semplice! Si tratta di una città meravigliosa, non perderti i suoi musei: molti  prevedono un giorno a settimana in cui l‘ingresso è gratuito… Approfittane! Visita per esempio il Museo del Prado: è gratis per tutti i visitatori da martedì a sabato dalle 18 alle 20, la domenica dalle 17 alle 20.

Il Museo Reina Sofia ha l’ingresso gratuito al lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 19 all’ora di chiusura. Il sabato dalle 14,30 a chiusura e domenica dalle 10 a chiusura. Una tappa quasi obbligata è il Palazzo Reale e la Cattedrale dell’Almudena. Potrai visitarla gratis il mercoledì, mentre tutti gli altri giorni il biglietto intero è di 6 euro.

Mangiare low cost a Madrid è un gioco da ragazzi! Se ti piacciono le tapas e il cibo locale puoi approfittare di tantissimi locali che propongono menù di prezzo inferiore ai 10 euro. Sfrutta le risorse online: TripAdvisor e TheFork sono validi alleati nella ricerca di locali di alta qualità e adeguati alle nostre finanze.

Non perderti le migliori location cittadine (e gratuite) di Madrid! Plaza Mayor, una piazza di grande interesse storico che si trova nel centro della città e ti permette di osservare gli stili architettonici dei palazzi storici spagnoli. Altra interessante location è il Giardino Botanico: ti permette una bellissima passeggiata immerso nelle grandi collezioni di piante locali e straniere (soprattutto americane). Il costo del biglietto è di soli 2,50 euro!

 

Segui questi consigli, visita Madrid low cost!

Autore dell'articolo: Denise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *